Itinerari da Pescoluse nel Salento

Vi siete recati in vacanza nel Salento, ed avete scelto per il vostro periodo di permanenza un appartamento in affitto a Pescoluse, oppure un bell’hotel di Marina di Pescoluse. Avete fatto la scelta migliore!

pescoluse

Pescoluse è una tra le più belle spiagge pugliesi

Dopo i primi giorni in cui vi sarete deliziati tra i bellissimi tratti di spiaggia organizzata o in quelli di spiaggia libera, a seconda dei vostri gusti, e vi sarete avventurati tra i mille percorsi che si dipanano tra le dune che circondano le distese di sabbia, profumate degli aromi della macchia mediterranea, vi sarà venuta voglia di esplorare anche i dintorni, di seguire qualche itinerario che vi porti a raggiungere le belle cittadine dell’entroterra o altri tratti di mare interessanti ed imperdibili.

Da Pescoluse potete dunque partire verso sud, e, passando per Torre Vado, bella cittadina dominata dalla torre medievale, spingervi fino a Santa Maria di Leuca, giustamente soprannominata “perla del Salento” per il suo suggestivo incanto. Intorno a Capo Leuca sono infinite le attrattive, dalle ville ottocentesche che svettano maestose ed originali sulla linea della costa, al Santuario di Santa Maria di Leuca, una Basilica dalle imponenti mura di fortificazione erette quando la costa era flagellata dalle incursioni dei saraceni. Oppure potete recarvi in barca a visitare le magnifiche grotte che misteriose si aprono tra le alte scogliere: Grotta Zinzulusa, Grotta delle Tre Porte, Grotta dei Giganti, Grotta del Diavolo e molte altre ancora.

Potete ammirare il mare che si estende all’infinito dall’alto del faro che svetta sul promontorio con i suoi 102 metri di altezza, e da cui nelle giornate limpide si riesce a scorgere la costa greca con Corfù.

Se invece preferite una visita nell’entroterra da Pescoluse potete raggiungere in poco tempo alcune delle più antiche e suggestive cittadine dell’antica Puglia Messapica, come Patù, Castrignano del Capo, Alessano, Alezio ed Ugento. Dell’antica popolazione restano molteplici testimonianze, alcune necropoli, luoghi di culto e talvolta resti di imponenti cinte murarie.

Anche una bella escursione in campagna, magari in bicicletta, lungo le antiche vie della transumanza, i “tratturi” attraverso cui le greggi si spostavano alla ricerca di nuovi pascoli, non è un idea da scartare: sarete circondati dall’incantevole panorama degli uliveti secolari, delle floride vigne, tra cui fanno capolino i singolari edifici degli antichi agricoltori salentini, le pajare, con la loro forma caratteristica a tronco di cono e la scala che avvolge a spirale l’esterno dell’edificio e che le fa rassomigliare a chiocciole giganti.

Per gli amanti delle immersioni e della pesca da Pescoluse si raggiunge Torre Mozza, dove le secche che caratterizzano questo tratto di mare sono un vero paradiso di fauna marina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *